Google+
Giovedì, Marzo 30, 2017
first
  
last
 
 
start
stop
image image image image
Le Cascate delle Marmore. Orari e tariffe Le Cascate delle Marmore. Orari, tariffe e tutto quello che serve per godere a pieno di un'esperienza unica.
Le Cascate delle Marmore. Didattica e Natura Percosrsi didattici e naturalistici. Cascate delle Marmore.
Le Cascate delle Marmore. Storia e Folclore Una storia d'amore tra due fiumi.  
Le Cascate delle Marmore. Un salto nel vuoto. Le Cascate delle Marmore 165 metri di Spettacolo Mozzafiato.
I VENT'ANNI DELL'ATE...
Giovedì 23 Febbraio 2017

Tutto cominciò nei locali dell’oratorio della chiesa di Santa Maria Regina, nel cuore di Terni, dove ci si riuniva e si insegnava ai ragazzi cos’è la musica e come si adopera uno strumento.

A far nascere il Centro di formazione musicale fu il maestro Francesco Falcioni, con la preziosa collaborazione del parroco, don Sandro Sciaboletta.

Nello stesso periodo l’associazione musicale “Rolando Falcioni” è un centro di aggregazione musicale giovanile ma dopo qualche anno si trasformerà in una scuola di musica.

Da allora di anni ne sono passati venti e oggi l’ “Atelier musicale Francesco Falcioni” è un punto di riferimento importante per tanti ragazzi.

Quella piccola stanza ha iniziato a dare i suoi frutti senza mai fermarsi, è cresciuta, ha coinvolto musicisti affermati - sottolinea Francesco Falcioni - ha attirato giovani e meno giovani allievi che a loro volta hanno portato nuovi amici. Non ci siamo neanche accorti che da quella data sono passati vent’anni durante i quali abbiamo creato cori, orchestre sinfoniche, eventi musicali di ogni tipo, studi di registrazione, tournèe in Italia e all’estero e iniziative musicali di ogni genere. Abbiamo attraversato momenti tristi e successi trionfali, abbiamo perso degli amici e ne abbiamo conquistati altri, ma soprattutto abbiamo guadagnato la fiducia dei ternani semplicemente con la serietà, la continuità dell’impegno e con scelte didattiche appropriate. Oggi - aggiunge Falcioni - possiamo vantare una convenzione con il Conservatorio “A. Casella” de l’Aquila, che premia il nostro operato. Ringrazio le tante persone che hanno collaborato alla costruzione di questa istituzione: gli insegnanti, gli allievi, i collaboratori, la parrocchia di Santa Maria Regina, laProvincia di Terni, il Cesvol di Terni, il direttore del Conservatorio de L’Aquila e tutti gli amici che ci hanno sostenuto in questi 20 anni”.

Cascata delle Marmore

IL FESTIVAL DEL CINE...
Giovedì 23 Febbraio 2017

Ci saranno anche i bambini tra i grandi protagonisti della sesta edizione “Festival del Cinema Città di Spello e dei Borghi Umbri – Rassegna Concorso Le Professioni del Cinema”.

Lunedì 27 febbraio, infatti, la kermesse promossa dall’Associazione Culturale di Promozione Sociale “Aurora”, guidata da Donatella Cocchini, entrerà all’ospedale Santa Maria di Terni con un’iniziativa dedicata ai piccoli pazienti.

L’appuntamento è alle 11 nel reparto di Pediatria dell'ospedale Santa Maria di Terni. È lì che i bambini che si trovano ricoverati nella struttura ternana potranno assistere alla proiezione di alcuni cartoni animali. Al termine della visione, inoltre, i piccoli faranno merenda. Per loro, in dono, anche i cioccolatini offerti dalla Perugina.

Testimonial dell’evento, grazie alla collaborazione tra il Festival del Cinema di Spello e Sky, sarà l’attore Roberto Andreucci, che intratterrà i bambini nel corso della mattinata, così da far trascorrere loro una mattinata spensierata all’insegna del divertimento e della dolcezza.

Presenti all’appuntamento, oltre alla presidente Donatella Cocchini, anche il vicepresidente della Regione Umbria e assessore al Turismo, Fabio Paparelli, il sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo, ed il direttore generale dell’Azienda ospedaliera di terni, Maurizio Dal Maso.

L’iniziativa si iscrive all’interno del ricco cartellone di appuntamenti dedicati al sociale che il “Festival del Cinema di Spello e dei Borghi Umbri” ha messo in agenda per l’edizione 2017. Vocazione, quella che contraddistingue la kermesse dedicata alle professioni del cinema, che proseguirà poi con altre iniziative.

Cascata delle Marmore

MUSICA: CON ARABA FE...
Giovedì 23 Febbraio 2017

Dopo l’ultimo successo che ha portato un altro sold-out al Gazzoli, grazie all’A.C.D. Trio e al programma dedicato alla rivisitazione in chiave jazz, dei grandi successi del musical americano, l’Araba Fenice ritorna nel campo della musica classica scritta nel pieno romanticismo ottocentesco.

Ed il ritorno è traducibile in una frase: un raro mondo in ci si muove nuotando in mare di dolci note.

Il raro mondo romantico che si schiuderà domenica prossima 26 febbraio al Gazzoli di Terni alle 17.30, è rappresentato dal Gran Settetto op.132 di Friedrich Kalkbrenner (1785-1849). Un’opera dalla forte carica improvvisativa, ma che conserva in se tutte le caratteristiche dell’impeto, della dolcezza, della lontana tristezza, e dell’eleganza affascinante che venne tratteggiata alla perfezione dai compositori dell’epoca. Ma anche un brano estremamente virtuoso e complesso dal punto di vista pianistico e questo anche perché, Kalkbrenner fu uno dei più importanti e apprezzati pianisti della sua epoca. Fu molto stimato da Chopin, che gli dedicò il suo primo Concerto per pianoforte e orchestra; egli fu infatti il primo esecutore di questa grande e celebre opera chopiniana.

La pianista che domenica si esibirà al Gazzoli, accompagnata da altri sei orchestrali è la concertista ternana Moira Michelini, Direttrice Artistica dell’Araba Fenice e artista con alle spalle già 30 anni di attività con oltre 500 concerti in tutto il mondo. Moira Michelini oltre a questa imponente opera pianistica, nella prima parte del concerto eseguirà in Duo insieme al clarinettista Alfredo Natili la celebre Fantasiestucke op. 73 di Robert Schumann, una composizione sognante, malinconica, ma con slanci impetuosi pieni di fuoco, tipici delle opere di Schumann.

Al programma fin qui descritto si aggiungerà un altro brano rarissimo dell’Austriaco Johann Georg Lickl, il Trio in per clarinetto, corno e fagotto, in cui si esibiranno, Alfredo Natili sempre al clarinetto, Marco Venturi al corno e Gabriele Francioli al fagotto.

Un programma quindi che accarezza quello che si può certamente definire il Romanticismo del Nord Europa. Un pomeriggio musicale che vedcambi continui di formazioni sul palcoscenico, dal Duo al Trio e poi il settetto nel gran finale.

Un altro concerto che connota la varietà e la rarità di questa 20esima Stagione dell’Associazione Araba Fenice. Una Stagione che prosegue la sua strada senza grandi difficoltà o tortuosità, nonostante i pochissimi, quasi nulli contributi degli Enti Pubblici, ma con il fortissimo sostegno della Fondazione Carit, di una serie di sponsor importanti come UmbriaEnergy che è il main-sponsor di questo concerto e al grande afflusso di un pubblico pagante sempre presente e partecipativo.

Le tre formazioni musicali: Duo – Moira Michelini, pianoforte e Alfredo Natili, clarinetto. Trio: Alfredo Natili, clarinetto, Marco Venturi al corno e Gabriele Francioli al fagotto. Settetto: Moira Michelini, pianoforte - Alfredo Natili, clarinetto - Marco Venturi, corno - Gabriele Francioli, fagotto – Ivo Scarponi, violoncello – Paolo Puliti, oboe – Carlo Buonaurio, contrabasso.

 

Cascata delle Marmore

53^ CORSA DEI VAPORE...
Giovedì 23 Febbraio 2017

Archiviata un’edizione da record, quella del 2016, lo staff organizzativo della Corsa dei Vaporetti si è subito messo a lavoro per la nuova avventura che si terrà, naturalmente a Spoleto, dal 23 al 25 di Giugno.

Nel frattempo, l’organizzazione della Corsa cittadina che lo scorso anno ha fatto registrare la partecipazione record di 64 equipaggi oltre all’ingresso di ben 9 team under 18 che si sono battuti per 1° Trofeo Tecnokar, prepara l’evento di presentazione nel corso del quale sarà possibile conoscere gli equipaggi al completo, incluse le Miss.

In attesa di svelare la data della presentazione, che lo scorso anno si è tenuta in una Piazza Garibaldi gremita di sostenitori e appassionati, lo staff organizzatore si dedica ad un interessante progetto che coinvolge le scuole elementari e medie della città. Lo scopo è quello di diffondere la tradizione spoletina dei Vaporetti facendone conoscere i segreti ai giovani studenti.

Spettacolo, sport, cultura e divertimento da sempre sono alla base della manifestazione che richiama in città molti curiosi e appassionati, grazie anche alla promozione dell’evento, potenziata in questi ultimi anni, e alla visibilità regalata dalla serie tv Don Matteo.

FESTIVAL DEL MEDIOEV...
Venerdì 13 Gennaio 2017

Fissate le date: la prossima edizione del Festival del Medioevo si terrà a Gubbio dal 27 settembre al 1 ottobre 2017.

La manifestazione, incentrata sulla divulgazione storica, è giunta alla terza edizione. È l’unica del suo genere nel panorama nazionale e coinvolge autori provenienti da venti università nazionali e straniere.

La formula è ormai collaudata. In cinque giorni di incontri, interviste e “faccia  a faccia”, i più importanti storici italiani e europei, insieme a scrittori, giornalisti e uomini di spettacolo, affrontano una vera e propria sfida culturale: raccontare al grande pubblico in modo “facile” e appassionante dieci secoli di storia, dalla caduta dellimpero romano alla scoperta dellAmerica (476-1492).

Molti e qualificati i protagonisti delle due edizioni precedenti: Alessandro Barbero; Franco Cardini; Jacques Dalarun; Chiara Frugoni; Massimo Montanari; Jean Claude Maire Vigueur; Attilio Bartoli Langeli; Tommaso Di Carpegna Falconieri; Amedeo Feniello; Alberto Grohmann; Francesco Benozzo; Massimo Campanini; Riccardo Fedriga; Franco Franceschi; Umberto Longo; Massimo Miglio; Marina Montesano; Antonio Musarra; Giuseppina Muzzarelli; Enrica Neri Lusanna; Francesca Roversi Monaco; Alessandro Vanoli; Ian Wood e molti altri.

Più di 50.000 persone, nell'arco di 6 giorni (4-9 ottobre 2016) hanno partecipato all’ultima edizione. Durante la manifestazione, Sergio Mattarella ha conferito la Medaglia d’Oro della Presidenza della Repubblica alla città di Gubbio come “espressione di apprezzamento per l’alto livello culturale del Festival del Medioevo”.

 

Nel 2016 il Festival del Medioevo ha vinto anche il Premio Italia Medievale riservato alle istituzioni “che si sono particolarmente distinte nella promozione e valorizzazione del patrimonio medievale italiano”.

Il Festival è arricchito da molti eventi collaterali (mostre, rievocazioni, film, concerti, spettacoli, giochi di ruolo e visite guidate) tra i quali spiccano alcuni appuntamenti fissi: Fiera del Libro Medievale. Tutto quello che c’è da leggere e sapere per conoscere meglio l’Età di Mezzo. Le maggiori case editrici italiane e i piccoli editori specializzati presentano al vasto pubblico degli appassionati i saggi, i romanzi, le biografie, gli approfondimenti tematici e i grandi classici che hanno per oggetto dell’età medievale; Miniatori e calligrafi dal mondo. Medioevo e futuro si incontrano in un evento dedicato alla moderna arte amanuense; Le botteghe e i mestieri. L’artigianato medievale presentato dai migliori espositori nazionali in modo filologicamente corretto; La Tavola rotonda del Web. Evento specifico dedicato ai siti specializzati sul Medioevo, costruito in collaborazione con Italia Medievale, Feudalesimo e Libertà, fenomeno social di goliardia e satira politica e MediaEvi, pagina Facebook specializzata nell’analisi dei medievalismi; Medioevo dei bambini. Giochi, letture, animazioni, laboratori d’arte e corsi di  disegno riservati ai più piccoli; Mercato Medievale L’evento, organizzato in collaborazione con i quattro quartieri storici eugubini, presenta i prodotti gastronomici locali a k 0 e le eccellenze artigiane del territorio. Nel mercato vige una moneta autonoma: gli acquisti si pagano in quattrini ed eugubini, che vanno ritirati al banco di cambio medievale.

Tutti gli incontri sono gratuiti e a ingresso libero.

Il Festival è realizzato dall’Associazione culturale Festival del Medioevo in collaborazione con il Comune di Gubbio. E' sostenuto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, dalla Regione Umbria, dal Gal Alta Umbria e dalla Camera di Commercio di Perugia. Gode anche del patrocinio del ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del patrocinio scientifico dell’Isime, l’Istituto Storico Italiano per il Medioevo, principale punto di riferimento per gli studiosi che si dedicano all’edizione dei testi storici di età medievale dal 500 al 1500.

Cascata delle Marmore

La cascata in pillole

Latest News

I VENT'ANNI DELL'ATELIER MUSICALE FALCIONI

Tutto cominciò nei locali dell’oratorio della chiesa di Santa Maria Regina, nel cuore di Terni, dove ci si riuniva e si insegnava ai ragazzi cos’è la musica e come si adopera uno strumento.

A far nascere il Centro di formazione musicale fu il maestro Francesco Falcioni, con la preziosa collaborazione del parroco, don Sandro Sciaboletta.

Nello stesso periodo l’associazione musicale “Rolando Falcioni” è un centro di aggregazione musicale giovanile ma dopo qualche anno si trasformerà in una scuola di musica.

Da allora di anni ne sono passati venti e oggi l’ “Atelier musicale Francesco Falcioni” è un punto di riferimento importante per tanti ragazzi.

Quella piccola stanza ha iniziato a dare i suoi frutti senza mai fermarsi, è cresciuta, ha coinvolto musicisti affermati - sottolinea Francesco Falcioni - ha attirato giovani e meno giovani allievi che a loro volta hanno portato nuovi amici. Non ci siamo neanche accorti che da quella data sono passati vent’anni durante i quali abbiamo creato cori, orchestre sinfoniche, eventi musicali di ogni tipo, studi di registrazione, tournèe in Italia e all’estero e iniziative musicali di ogni genere. Abbiamo attraversato momenti tristi e successi trionfali, abbiamo perso degli amici e ne abbiamo conquistati altri, ma soprattutto abbiamo guadagnato la fiducia dei ternani semplicemente con la serietà, la continuità dell’impegno e con scelte didattiche appropriate. Oggi - aggiunge Falcioni - possiamo vantare una convenzione con il Conservatorio “A. Casella” de l’Aquila, che premia il nostro operato. Ringrazio le tante persone che hanno collaborato alla costruzione di questa istituzione: gli insegnanti, gli allievi, i collaboratori, la parrocchia di Santa Maria Regina, laProvincia di Terni, il Cesvol di Terni, il direttore del Conservatorio de L’Aquila e tutti gli amici che ci hanno sostenuto in questi 20 anni”.

Cascata delle Marmore

 
Move
-

Escursioni

Top Headline
Le cascate delle Marmore. L'arcobaleno

Le cascate delle Marmore. L'incotro tra acque e luce in un tripudio di colori Il luogo privilegiato per osservare l'arcobaleno delle Marmore è "La Specola", fenomeno visibile quando si creano particolari condizioni atmosferiche legate alla presenza di vapore...

Read More...
Le cascate delle Marmore. Visite guidate

Le cascate delle Marmore. Le Visite Guidate Si vuole conoscere la storia della Cascata delle Marmore? La storia delle acque, dell’ambiente, dell’intervento umano nel corso dei millenni, o altro ancora? Guide escursionistiche e guide turistiche...

Read More...
Move
-

Sports

Top Headline

In Umbria, sotto la Cascata delle Marmore, a meno di un’ora d’auto da Roma, c’è un posto ideale per fare rafting: la fantastica discesa delle rapide in gommone. Qui il fiume Nera scorre veloce ribollendo sulle rocce per oltre tre chilometri, formando...

Read More...
Le cascate delle Marmore. Speleologia

La Cascata sotterranea Scoprire le cavità sotterrane di cui quest’area è ricca grazie alla potente azione corrosiva prodotta dalle acque, nel corso di ere geologiche lontane, sulla roccia. Sono circa 300 le grotte di cui solo...

Read More...
Arrampicata

Il brivido dell'altezza Percorrere la montagna per conoscerla profondamente, così si può sperimentare l’emozione dell’arrampicata. All’interno dell’area escursionistica della Cascata è stato attrezzato un tratto di parete...

Read More...

Contatore Visite

Edifici Energia Zero